Domenica delle palme

2 aprile


La Domenica delle Palme segna l'inizio della Settimana Santa, o la settimana che precede la Domenica di Pasqua. La maggior parte di noi conosce l'importanza della Pasqua come uno dei giorni fondamentali della nostra fede, quando Cristo è risorto vittorioso dalla tomba e ha sconfitto il peccato e la morte, ma qual è il significato della Domenica delle Palme.

L'asino, la moltitudine e i rami di palma:

  • Un asino segna l'inizio del racconto dell'ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme, poiché vediamo Gesù istruire i suoi discepoli a trovare un asino su cui entrare in città. (Matteo 21:1-7). L'ultima volta che un asino fu scelto come vaso fu quando Maria cavalcò in groppa a un asino portando il bambino Gesù nel suo grembo. Questa volta vediamo Gesù stesso entrare nella città di Gerusalemme su un umile asino.
  • La folla è un altro dettaglio importante da considerare quando si parla della Domenica delle Palme. Gesù guidò una moltitudine di Suoi seguaci e discepoli, molti dei quali potrebbero averlo seguito da quando iniziò il Suo ministero terreno in Galilea. Queste persone avevano visto in prima persona come Gesù compì molti miracoli e azioni miracolose. Furono alcuni dei primi a cominciare a vedere Gesù per chi Egli è veramente, il Figlio di Dio (Marco 10:47).
  • I rami di palma e le vesti che le folle depongono sulla strada davanti a Gesù sono segni di un'abbondanza di lode gioiosa. La gente grida: 'Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore». Osanna significa "O salvaci" in ebraico e sono stato entusiasta di scoprire questo dettaglio. Dà molte più informazioni sul significato di questo evento. Come molti di noi prima di conoscere Gesù come nostro Salvatore, questa folla non sa quanto ha bisogno che Gesù li salvi (Rom. 3:10-12).

Il tempo e la vita di Gesù sulla terra avevano tutti condotto alla croce, e il Suo ingresso in città la Domenica delle Palme diede inizio agli ultimi passi del piano di salvezza che Dio aveva ordinato prima dei secoli e promesso ad Adamo ed Eva nel giardino (Genesi 3:15). Gesù venne a morire per la moltitudine di peccatori che Lo seguivano, così come per la moltitudine di peccatori che gridavano: "Crocifiggilo". Entrambe le moltitudini, indipendentemente dalle loro azioni, avevano bisogno di salvezza proprio come noi, ed entrambe le moltitudini hanno ricevuto un incredibile dono di grazia a cui anche noi partecipiamo (Romani 6:23).

Preghiera per la Domenica delle Palme

Dio onnipotente ed eterno,
attraverso rami di alberi
hai voluto che tuo Figlio Gesù
fosse acclamato Messia,
Re di pace, umile e mite:
guarda questa tua famiglia
che desidera accogliere con fede
il nostro Salvatore
e concedici di seguirlo fino alla croce
per essere partecipi della sua risurrezione.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.
Amen.