Nostra Signora di Lourdes 1858  

Bernadette Soubirous 1844 –1879
La santa dormiente di Nevers
      
    

Nostra Signora di Lourdes – Memorial facoltativo: 11 febbraio

Bernadette Soubirous - Memorial: 16 Aprile; 18 Febbraio in Francia

Bernadette Soubirous e’ collegata al piano di Dio che ha avuto luogo a Lourdes. Percio’ vorrei che voi la conoscesse meglio. Lei e’ stata una Santa ma anche una persona normale come voi e me, e’ stata la sua umanita’e il suo modo di intendere il Vangelo, che la ha resa cosi speciale. Lei aveva solo 14 anni ma non conosceva il catechismo ne’ il francese. Bernadette Soubirous fu presa dall’Ospedale di Lourdes, guidato dalle Suore della Carita’di Nevers, nel gennaio 1858, per insegnarle a leggere e scrivere in preparazione della sua prima Comunione.

La famiglia Soubirous a Lourdes

I suoi genitori erano Francois Soubirous e Louise Soubirous-Casterot. Bernadette era la loro prima figlia, nata la domenica del 7 gennaio 1844 a Lourdes. Alla sua nascita, fu registrata localmente con il nome di Bernarde-Marie Soubirous. Negli anni seguenti nacquero 6 bambini, 3 dei quali perirono. La stessa Bernadette non fu mai una bambina sana, soffriva anche di asma. Lei fu sempre vicino ai suoi genitori e fratelli, loro vivevano nel mulino che apparteneva ai Boly. A causa delle cattive condizioni del mulino, la quantita’ e qualita’ della farina peggiorarono, e cosi si persero molti clienti. Quindi la famiglia Soubirous fu costretta ad abbandonare il mulino e a trasferirsi in un’abitazione molto piu’ povera. Francois Soubirous doveva lavorare ogni giorno duramente, e in genere era pagato pochissimo. Quindi non era in grado di sostenere la sua famiglia. Louise Soubirous provo’ ad aiutarlo andando a lavorare, mentre la sua figlia maggiore Bernadette sorvegliava i piu’ piccoli. Alcune persone provarono a dare lezioni di catechismo a Bernadette, ma questo risulto’essere molto difficile, e cosi Bernadette veniva spesso trovata sola con la sua pecora. Ma lei era molto religiosa e pregava sempre il Rosario, che aveva sempre con se: del resto non conosceva altre preghiere.

Webcams e video dal sito web ufficiale di Lourdes

La Grotta  

La Basilica del Rosario  

La Processione Esplanade  

La Statua con la Corona  

Il Rosario quotidiano dalla Grotta  

La Processione Mariana con le Torce  

Visione Panoramica della grotta di Lourdes  

Cronologia delle apparizione a Lourdes a  Bernadette Soubirous

Prima apparizione - Giovedi,  11 Febbraio 1858

Bernadette Soubirous (14), sua sorella Tionette (12) e la loro piccola amica Jeanne Abadie (13) erano andate a cercare legna. Avevano raggiunto Massabielle quando videro una grotta con un ruscello di fronte. Quindi Bernadette Soubirous comincio’ a togliersi le scarpe e le calze per attraversare l’acqua: se li era appena tolti, quando senti’ una musica ed una folata di vento. Quindi senti’ di nuovo lo stesso suono e quando guardo’ nella grotta, vide nell’angolo piu’ in alto una bellissima signora avvolta in un vestito bianco con una cinta blu e rose gialle ai piedi. La Signora le fece segno con un dito di avvicinarsi. Bernadette era quasi congelata sul terreno. Allora afferro’ istintivamente il rosario e provo’a fare il segno della croce: ma non potette farlo, fino a quando la Signora, che a sua volta aveva un rosario con una grande Croce scintillante, non fece per prima il segno della croce. Mentre Bernadette pregava il suo rosario, vide anche che la Signora faceva scivolare il rosario tra le sue dita, ma senza muovere le labbra. La “visione” duro’ circa 15 minuti. Le altre ragazze non videre nulla di questa “visione” ma Bernadette gliene parlo’ e quindi la notizia fu riferita a sua madre.

Seconda Apparizione – Domenica 14 Febbraio, 1858

E’la domenica di Carnevale e Bernadette Soubirous sente una forte spinta ad andare nella grotta, sebbene sua madre glielo abbia proibito. Dopo molte richieste la madre di Bernadette si persuade a lasciarla andare alla grotta con altre due ragazze, che recano con loro una bottiglia di acqua santa, da versare alla visione della grotta, qualora questa si dovesse ripresentare. Bernadette dice alle ragazze di inginocchiarsi e di pregare il rosario insieme. Quindi Bernadette vede di nuovo la Signora con il rosario tra le sue mani. Lei getta acqua santa verso la Signora e dice: “Se sei inviata da Dio, resta. Altrimenti vattene.” Piu’ Bernadette versa acqua e piu’ la Signora sorride. Quando infine la bottiglia e’vuota, Bernadette continua il suo rosario e la visione sparisce.

Terza apparizione – Giovedi 18, Febbraio 1858

E’ ancora molto presto quando Bernadette Soubirous ancora una volta va ad inginocchiarsi nella grotta. Alcuni adulti del villaggio sono andati con lei e le hanno dato foglio e penna. Bernadette si reca nella grotta e chiede alla Signora: “Puoi scrivere qui il tuo nome, per favore?” Gli uomini del villaggio le avevano detto di chiederglielo. Bernadette Soubirous sente la risposta: “Non e’ necessario che lo faccia”, quindi la Signora le chiede “saresti cosi buona da venire qui nella grotta per i prossimi 15 giorni?” Bernadette risponde: “si, lo prometto.”

La Signora le fa la seguente promessa:

Ti prometto che sarai felice, non in questo mondo ma nell’altro

quindi la Signora le dice: “mi piacerebbe vedere tante persone qui.” Questa e’ la prima volta che Bernadette Soubirous sente la sua Voce molto chiaramente. Questa apparizione dura meno di mezz’ora.

Quarta apparizione – Venerdi 19 Febbraio, 1858

Bernadette Soubirous non ha paura e sente una profonda attrazione/ repulsione di andare alla grotta a Massabielle. Sei / sette donne incluso una sua zia vanno con lei. Dopo solo 3 Ave Maria la visione riappare e dura per circa 30 minuti. Quel giorno Bernadette porta con se una candela benedetta, e cosi fa sempre per tutti i giorni fino alla 14esima visione del 3 marzo 1858.

Quinta apparizione – Sabato 20 Febbraio, 1858

Quel giorno il gruppo che accompagna Bernadette Soubirous e’ cresciuto fino a 30 persone. La stessa visione appare e, quando finisce, Bernadette riprende immediatamente il suo auto controllo. Dice poche cose sulla visione, ma riferisce molto chiaramente di aver visto ancora una volta “aquero”, “la Bella Signora”, che sorride a lei dalla grotta.

Sesta apparizione – Domenica 21 Febbraio, 1858

Domenica mattina ci sono piu’ di 100 persone con lei nella grotta che vedono come Bernadette Soubirous sia coinvolta. La Madonna appare e guarda con i suoi occhi scintillanti tutto il mondo, quindi dice: “Pregate per i peccatori.” Nel pomeriggio Bernadette deve affrontare un lungo interrogatorio da parte del commissario di polizia Jacomet. Bernadette resta calma: suo padre le fa promettere di non andare piu’ nella grotta

Settima apparizione – Martedi 23 Febbraio, 1858

In confessione, il cappellano Padre Pomian dice a Bernadette Soubirous che nessuno ha il diritto di impedirle di andare alla grotta. Quindi suo padre le revoca il divieto di andare a visitare la grotta. Anche quel giorno, come sempre, ci sono almeno un centinaio di testimoni, tra cui il dottor Dozous e molte altre personalita’ importanti del villaggio. La Madonna insegna a Bernadette Soubirous parola per parola una piccola preghiera speciale. Che pero’ Bernadette tiene segreta. Lei fara’ questa preghiera ogni giorno per il resto della sua vita. La Madonna le da altre istruzioni:”Va dai preti e digli che io voglio che qui venga costruita una Cappella.”

Ottava apparizione – Mercoledi 24 Febbraio, 1858

Due-trecento persono sono convenute alla grotta. Loro vedono il volto di Bernadette Soubirous diventare molto triste, lei striscia in ginocchio sul pavimento fermandosi molte volte e mormorando: penitenza…penitenza…penitenza… Dice che la Madonna le ha chiesto di fare questa penitenza per i peccatori.
 

Ave o Maria…prega per noi peccatori

Nona apparizione – Giovedi 25 Febbraio, 1858


Ancora una volta la grotta e’ piena di gente. L’espressione di Bernadette Soubirous durante questa apparizione e’ strana, dovuta al fatto che la Madonna le sta dicendo:”Figlia mia, voglio rivelare, ma solo a te, un ultimo segreto, che non dovrai rivelare a nessuno. Adesso va a bere e a lavarti alla sorgente e mangia l’erba che cresce vicino.”Quindi la Madonna le indica con il dito la grotta.Bernadette vede solo acqua sporca e fangosa, che lei non puo’ bere. Prova 3 volte a scavare piu’ a fondo: al quarto tentativo lei puo’ bere quell’acqua e lavarsi con essa. Quindi mangia l’erba. Alcune delle persone presenti dicono: “e’ pazza”. Ma Bernadette continua a scavare fino a quando la fonte diventa enorme: sarebbe diventata una sorgente di 100.000 litri d’acqua al giorno. Molte persone la chiamano “acqua miracolosa”. Piu’ tardi nello stesso giorno Bernadette viene sottoposta ad un nuovo interrogatorio da parte del Procuratore imperiale, M. Dutour: ma l’investigatore non ottiene nulla da questo interrogatorio.

Decima apparizione – Sabato 27 Febbraio, 1858

La decima apparizione avviene alla presenza di 800 persone.Ancora una volta Bernadette beve acqua dalla sorgente che ora e’ gorgogliante e mangia l’erba vicina.

Undicesima apparizione – Domenica 28 Febbraio, 1858

Ancora piu’ persone del giorno prima (1150) seguono Bernadette Soubirous alla grotta. Il comandante della Gendarmeria di Tarbe e’ presente insieme alla sua segretaria. Ne rimane impressionato, e racconta che la visione e’ durata molto. Nel pomeriggio c’e’ un altro interrogatorio da parte del Procuratore imperiale e del capo della Polizia. Anche il preside della scuola locale le fa delle domande in privato: lui pensava che lei soffrisse di catalessi, ma dopo aver parlato con lei si convince che la ragazza ha realmente queste visioni.

Dodicesima apparizione – Lunedi 1 Marzo, 1858

Secondo la polizia sono presenti 1.500 persone. Bernadette Soubirous vede una bambina che le dice che lei non ha un suo proprio rosario, ma quello che appartiene ad una sua amica malata. Bernadette beve di nuovo e si lava alla sorgente. E’ il primo giorno in cui e’ presente anche un prete: un prete ordinato da poco, Abbe Dezirat di Omex, un villaggio vicino Massabielle. Lui fissa Bernandette con attenzione da vicino. In seguito, afferma “Che pace perfetta! Che perfetta serenita’! Che perfetta santita’! E’ impossibile per una bambina immaginarsi tutto questo: cosi puro, cosi meravigliosamente amabile. Mi sono sentito come se fossi sulla soglia del Paradiso.”

Tredicesima apparizione – Martedi 2 Marzo, 1858

Questa volta ci sono 1650 spettatori. Bernadette Soubirous sente la seguente richiesta: “va e chiedi ai preti di costruire una cappella. Voglio che la gente venga qui in processione.” Padre Peyramale le rivolge uno sguardo cosi contrariato quando lei va a trovarlo, che si ricorda solo di chiedergli la processione e dimentica tutto della chiesa.Molto scossa, torna dal prete in serata e rivela a lui e a 3 cappellani il resto del messaggio.Il parroco le dice che deve prima chiedere alla Signora il suo nome.

Quattordicesima apparizione – Mercoledi 3  Marzo, 1858

Di mattina presto 3/4000 persone si sono radunate nella grotta, ma non succede nulla. Nel pomeriggio Bernadette Soubirous torna e in presenza di un centinaio di persone, vede di nuovo l’apparizione. Come le ha chiesto di fare il parroco, lei chiede alla Vergine il suo nome. La Madonna sorride ma non le da alcuna risposta. Bernadette torna dal parroco, che la prende per pazza e le dice di non farsi prendere in giro. Tuttavia ripete a Bernadette la richiesta di chiedere alla Signora il suo nome.

Quindicesima apparizione – Giovedi 4  Marzo, 1858

A Lourdes e’ giorno di mercato, e anche l’ultimo dei quindici giorni menzionati nella terza apparizione. Un’enorme folla di circa 20.000 persone si riversa nella grotta. La polizia locale, con l’aiuto della polizia di altri villaggi, non riesce a trattenerla. Bernadette Soubirous rimane nella grotta 3 quarti d’ora in trance. Quando lascia la grotta, si reca di nuovo dal parroco e gli ripete che la Signora sorride soltanto se lei le chiede il nome, ma chiede sempre di costruire una chiesa. Peyramale ripete a Bernadette che lei deve chiedere il nome alla Signora.


Segue una pausa nelle apparizioni, che dura venti giorni, nel corso dei quali Bernadette non va nella grotta, e non sente neanche una forte spinta ad andarci. E’ una pausa che apprezza molto in quanto puo’ recuperare un po di pace. Lei va a scuola e si prepara per la sua prima Comunione.


Sedicesima apparizione – Giovedi 25  Marzo, 1858

E’il giorno della festa dell’Annunciazione, e Bernadette Soubirous non e’ andata nella grotta per 3 settimane. Quindi nella notte tra il 24 e 25 marzo improvvisamente sente un forte bisogno di recarsi nella grotta di Massabielle. Alle cinque di mattina, lei e’sulla strada per la grotta con alcuni parenti. Anche se e’ cosi presto, molte persone, incluso il capo della polizia, sono gia’ nella grotta. Come arriva, Bernadette vede la Signora. Per circa un’ora lei rimane in trance mirando la Signora: lei chiede alla Signora il suo nome ripetendo la domanda 3 volte. La Signora le sorride e quindi Bernadette trova il coraggio di chiederle il nome per la quarta volta! Adesso lei da LA RISPOSTA.

Io sono l’ Immacolata concezione.

Questa affermazione della Signora conferma la dottrina di Papa Pio IX. Lei e’ “la Signora vestita di sole”, l’unica completamente pura. La Madonna aveva annunciato la sua immacolata concezione a Suor Catharina Laboure durante la sua apparizione a Rue du Bac nel 1830. Lei aveva anche detto a Suor Catharina Laboure la seguente preghiera:

O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te

La medaglia miracolosa venne chiamata all’inizio: “la medaglia di Maria, l’Immacolata concezione”. Bernadette Soubirous non capisce queste parole, neanche dopo la sua visita al Parroco. Ma comincia a capirle nel pomeriggio, parlando con Mr. Estrade, un uomo istruito, che le spiega che la Madonna e’ Madre Vergine.

Quindi c’e’ di nuovo una pausa nelle visioni.

Diciassettesima apparizione – Mercoledi 7 Aprile, 1858

Bernadette Soubirous si deve confessare , e cosi la gente la aspetta alcuni giorni per andare alla grotta. Quindi lei vi si reca, portando come sempre una candela luminosa nella sua mano sinistra, proteggendo con la destra la fiamma dal vento. Nell’estasi che dura circa 15 miuti, le fiamme soffiano contro le dita. Dr. Dozous non vede pero’ bruciature e crede che Bernadette veda davvero cio’ che dice di vedere.

Quindi segue la pausa piu’ lunga tra le apparizioni.

Diciottesima apparizione – Venerdi 16 luglio, 1858

Nel giorno di festa della Madonna del Carmine, Bernadette Soubirous sente un fortissimo impulso ad andare nella grotta. Vi si reca alle 20.00. Dalla precedente apparizione, le autorita’ hanno recintato la grotta e in seguito ad un decreto del 10 giugno 1858 la grotta e’ stata chiusa. Bernadette si inginocchia allora sull’altro lato del fiume Gave con sua zia Lucille. Per un poco lei e’ in profondo stato di estasi, proprio come nella precedente apparizione dei mesi scorsi. Quando le viene chiesto cosa le abbia detto la Madonna, lei risponde “nulla”, ma aggiunge di non aver mai visto la Signora apparire cosi’bella.

Dopo questa apparizione, Bernadette Soubirous torna alla sua vita normale che nei fatti significa per lei praticare la fede ogni giorno.

La prima di queste diciotto apparizioni della Madonna a Lourdes e’ avvenuta l’11 febbraio 1858. Durante e dopo questo tempo, Bernadette Soubirous e’ oggetto di ammirazione, considerata importante ma ci sono anche persone che si allontanano da lei! I suoi genitori passano momenti difficili, come puo’ questa povera gente difendersi contro la minaccia e la pressione dell’opinione pubblica!

Ma Bernadette resta sempre uguale: una ragazza semplice, onesta e devota. Rimane sempre calma e persino divertita quando deve affrontare le interrogazioni della chiesa e delle autorita’ laiche, mostrando un’ assoluta tenacia di fronte alla loro indelicata insistenza nel ripeterle la richiesta di raccontare loro le apparizioni. In questo periodo sviluppa la decisione di diventare suora, e infine decide di entrare nel convento di Nevers, in quanto la sua salute non e’ forte abbastanza da permetterle di seguire le regole degli ordini piu’ severi. Lei ama prendersi cura degli ammalati e ripete che “nessuno mi ha costretto ad andare li’.

Bernadette Soubirous a Nevers

Nel giugno 1866, volendo realizzare il suo desiderio di dedicare la vita alla religione, si unisce alle Sorella della Carita’ di Nevers a Saint-Gildard, la sede della congregazione. Prima di lasciare la sua amata Lourdes e la sua famiglia, Bernadette Soubirous si reca nella grotta il 14 luglio 1866. Bernadette vive con le suore di Nevers con il suo nome di battesimo, Suor Maria Bernarda. All’inizio del suo noviziata, Suor Maria Bernarda racconta a tutta la congregazione delle suore la storia compelta delle apparizioni, dopodiche’ non ha piu’il permesso di menzionarle. Alcune delle sue Madri superiori le affidano lavori umili e servili per mantenerla docile e umile. Lei soffre queste umiliazioni ma accetta la situazione e resta sempre sorridente. Il giorno in cui prende definitivamente i voti, il Vescovo le dice che il suo dovere e’pregare. Lei presta servizio nell’ospedale del convento, dove diventa un’infermiera buona ed efficiente. Ma lei stessa e’malata di asma, e presto prende la tubercolosi, le sue ossa perdono calcio e si aprono ferite, il che le causa grosse sofferenze che insieme alle sue sofferenze spirituali, le ricordano cosa la Madonna le ha chiesto a Lourdes: “Fai penitenza e prega per i peccatori.”

"Ho promesso di renderti felice, non in questo mondo ma nel prossimo"

Bernadette muore mercoledi 16 aprile 1879 all’eta’ di 35 anni. Sul suo letto di morte lei conferma ancora una volta, alla richiesta di Papa Pio IX e del vescovo di Lourdes e sotto giuramento, i suoi racconti su quanto avvenuto a Massabielle. Dopo un lungo e severo processo, secondo le leggi della chiesa, suor Maria Bernarde viene dichiarata Santa da Papa Pio XI l’8 dicembre del 1933. Il suo corpo, ancora intatto, riposa in un santuario di vetro nella cappella del convento di Nevers.

La mia nota personale su Lourdes in relazione a suor Maria Bernadette:

 

Bernadette Soubirous

 

 "Queste apparizioni a Lourdes sono state completamente approvate dalla Santa Sede: 18 gennaio, 1862"

 

Scrivi la tua petizione alla grotta di Lourdes
 

Preghiera per la Madonna di Lourdes

O Maria, ti sei mostrata a Bernadette in un anfratto della roccia. Nel freddo e grigio inverno, tu hai portato il calore, la luce e la bellezza della tua presenza,

nelle oscure profondita’ delle nostre vite, nella profondita’ del mondo dove il diavolo e’ potente, tu porti la speranza e accendi la nostra fede!

Tu sei l’Immacolata concezione, vieni in nostro soccorso, di noi peccatori.

Facci cosi umili da cambiare il nostro cuore, dacci il coraggio di fare penitena, insegnaci a pregare per tutti gli uomini.

Guidaci alla sorgente della vita eterna.

Rendici pellegrini che camminano verso la tua chiesa, aumenta il nostro fervore per l’Eucaristia, che e’ il pane del viaggio, il pane della vita.
Guide us to the source of true life.
Lo Spirito Santo ha fatto miracoli per te o Maria:

Con il suo potere, ti ha condotta vicino al Padre, nella gloria eterna di suo Figlio.

Guarda con bonta’ ai nostri miserabili corpi e cuori.

Splendi per noi, come una gentile candela, nell’ora della nostra morte.
Insieme a Bernadette noi ti preghiamo, o Maria, noi tuoi poveri figli.

Possa anche per noi, come per lei, aprirsi lo spirito delle Beatitudini. Quindi fa che anche noi possiamo conoscere la gioia del Regno del Paradiso, e cantare insieme a te:

Magnificat!
Sia gloria a te o Vergine Maria,

Serva beata di Dio, Madre di Dio,

Piena di Spirito Santo!
Amen.


Preghiera di Santa Bernadette di Lourdes

Magnifico Signore, il corpo incorrotto di Santa Bernadette, da quando mori’nel 1879, e’rimasto incorrotto, a testimonianza della sua santita’e del Tuo desiderio di proteggere i nostri corpi dalla distruzione.

Per la sua compassione, che lei ha acquisito durante una vita piena di malattie e maltrattamenti, io le chiedo di intercedere per tutte le persone che conosco che hanno malattie o infermita’, tutti quelli che mi hanno chiesto di pregare per loro perche’ sperano nella guarigione, e per me stesso affinche resti sano. O Signore, aiutaci a crescere in santita’in modo da purificare le nostre anime e far in modo che i nostri corpi testimonino la tua amorevole grandezza. Santa Bernadette, prega per noi. Amen

 

Miracolo di Lourdes

Preghiera per la Madonna di Lourdes

Litania per la Madonna di Lourdes

Novena per la Madonna di Lourdes 

Sito web ufficiale di Lourdes:
http://www.lourdes-france.com/

Direttamente da Lourdes
Negozio cattolico


 

La prossima apparizione della Madonna e’ avvenuta
a Pontmain nel 1871

 

 - Fondazione Marypages -   

La nostra fondazione ha lo scopo di sviluppare, espandare e mantenere il sito web Marypages per promuovere la religione Cattolico Romana e particolarmente la devozione per la nostra beata Madre, Vergine Maria.
Con il tuo supporto finanziario, renderai questo possibile.
Marypages puo’ sopravvivere solo con il tuo aiuto!
Puoi diventare donatore della nostra fondazione donando minimo 20 euro all’anno. Noi ti offriamo:
       La nostra Newsletter (1 volta all’anno)
       Una miracolosa medaglia con spiegazione della sua forma.
Se la tua donazione e’ 50 euro o superiore, riceverai anche un magnifico rosario da Lourdes. Nel rosario c’e’ un poco dell’acqua benedetta della fonte di Lourdes.
Ogni altra entrata extra verra’ destinana a progetti caritativi in base al credo cattolico. Siamo registrati alla Camera di Commercio del Flevoland, numero 39100629.

Per fare una donazione, clicca il bottone sottostante.
Che Dio ti benedica.

ONLINE DONATION

 

Torna indietro al Menu principale

 

Chiedi qui il  Marypages Award 2015 - 2016 

 

Per favore sii cosi’ gentile da compilare il mio Libro degli Ospiti
Grazie e che Dio ti benedica!

 

Leo's Gastenboek

 

Email:

 

 

Visitatori:


Copyright Fondazione Marypages Design. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sitoweb puo’ essere pubblicata, trasmessa, copiata o riprodotta in altro modo o distribuita senza il preventivo permesso scritto della fondazione Marypages.

Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2015.